IMPORTANTE!!

Spesso ricevo richieste di informazioni sulle mie creazioni attraverso i commenti, ma non mi lasciate un recapito a cui poter rispondere ed io non so come fare! Per raggiungermi ed avere la certezza di ricevere una mia rapidissima risposta, utilizzate il modulo contatti che si apre cliccando sull'icona del topolino Diddl con la corona in testa e la penna in mano: la trovate qui a sinistra nella sidebar! Grazie, vi aspetto!!



mercoledì 28 settembre 2016

Coordinato "stellare" per il lettino dell'asilo di Maverick: lenzuolo sotto, lenzuolo sopra, federa e copertina con il nome ricamato

 
Fra i lavori più recenti che ho realizzato c'è stato il corredino per la nanna di un bimbo dal nome molto particolare: Maverick.
La sua mamma mi ha lasciato abbastanza libera nella scelta delle tonalità (purtroppo in questo periodo è difficile trovare il pile per la copertina ed anche per il cotone per le lenzuola ho fatto fatica a trovare il colore che si abbinasse bene), col divieto però di usare l'azzurro classico e suggerendo un verdino...ci credete che su 2 negozi nemmeno un cotone verdino acido?!? In entrambi c'era però questo verde acqua, che ho scelto di abbinare ad un pile blu.
Purtroppo non ho più in casa i lettini delle bimbe per scattare la foto come vorrei, ma ho tentato ugualmente di posizionare il set come se fosse disposto sul materasso:
 
 
Come vedete la scelta del disegno è ricaduta sulle stelline che già avevo utilizzato per questo completo: non sono ricamate, ma semplicemente applicate con un punto festone realizzato con la macchina da cucire e per farle ho ritagliato tante stelle da 4 stoffe diverse (pois, quadrettato, tinta unita, fantasia). Il nome è stato poi ricamato con un font che non uso mai, ma che è stato per me una rivelazione e che mi ha conquistata a tal punto che sono certa lo rivedrete spesso nelle mie nuove creazioni! Per fare il coordinato ho lasciato le stelle gialle su tutti i pezzi, mentre ho cambiato il colore del nome: blu come la coperta sulle lenzuola e verde acqua come le lenzuola sulla coperta...ADORO che ci sia un filo conduttore, qualcosa che coordina tutti i pezzi dei set che realizzo, che crei una certa simmetria, che renda il tutto indissolubilmente legato ed armonico, che faccia capire che ciascun pezzo fa parte di un unico progetto pensato e valutato con cura...niente è lasciato al caso, ogni dettaglio che riesco a cogliere è calcolato: io sono fatta così e questo inevitabilmente traspare dalle mie creazioni!
Ecco il lenzuolo sotto con gli angoli: va bene per il lettino o brandina dell'asilo, ma anche per quello con le sponde di casa, perché le misure sono le stesse.

 
Qui ho aggiunto il lenzuolo sopra con il risvolto doppiato in modo che non si vedano cuciture né ricami sul retro:

 
Sulla federa la mamma di Maverick mi ha chiesto di ricamare solo l'iniziale del nome:

 
La coperta l'avete già vista nella prima fotografia, mentre qui sotto ho raggruppato l'immagine di tutti i ricami del set: un tripudio di stelline che accompagneranno i sogni del piccolo Maverick in asilo!


martedì 20 settembre 2016

Regalo nascita: i sacchettini per l'ospedale per Jacopo

 
Mentre nella craft-mansarda non si smette un giorno di cucire e ricamare (sono cambiati i tempi in cui gli inserimenti al nido e materna avvenivano solo in settembre ed in gennaio: con la crisi economica ogni nuovo cliente è ben accolto in qualunque giorno dell'anno e la cosa si vede anche nella distribuzione temporale delle richieste che mi vengono fatte...pensavo di aver finito con agosto, ed invece appena partite le scuole sono stata investita da una nuova ondata di set asilo da preparare!!), colgo l'occasione per farvi vedere sempre dei sacchettini utili anche per l'asilo, ma in questo caso richiestimi per fare un regalo ad una mamma a termine gravidanza.
 

Per il piccolo Jacopo, che credo sarà orami nato o quasi, seguendo le indicazioni della ragazza che mi ha contattata, ho cucito un sacchettino giallo con il leone:

 
con Mokacharm che riprende il ricamo:
 
 
Poi un sacchettino a pois azzurri con il granchio:

 
...e qui non poteva mancare il sole sorridente con i suoi raggi 3D:


Ma il mio preferito è stato l'ultimo sacchettino, non solo perché trovo tenerissima la giraffa e perché i colori dell'insieme erano tenui, ma soprattutto perché ho potuto inaugurare la nuova stoffina a fiorellini stilizzati beige ed azzurri!!! Ne vado matta e l'ho trovata anche in versione rosa, come potete vedere qui.
 

Per il Mokacharm ho unito delle strisce di tessuto su cui ho ricamato con la tecnica del free motion embroidery il nome del nascituro:

 
Dato che le nuove nascite mi emozionano sempre...e che avevo proprio voglia di mettere alla prova questa stoffa anche sottoforma di sbieco, ho voluto aggiungere nel pacchetto anche un bavaglino da neonato personalizzato, più piccolo di quelli che faccio di solito per l'asilo, con i laccetti ed una bella facciona di orso: non lo trovate tenerissimo? Io sì, poi quando c'è il beige di mezzo...impazzisco!!
 

Il regalino è stato apprezzato ed anche il tris di sacchettini, che dopo l'ospedale potranno essere riutilizzati per la scuola, la ginnastica e tante altre occasioni!
Benvenuto Jacopo!!
 

venerdì 16 settembre 2016

Sacchettini nascita peronsalizzati: barchetta e leone per Francesco

 
La (futura) mamma di Francesco qualche settimana fa mi ha chiesto di riprodurre abbastanza fedelmente due sacchettini che la avevano colpita navigando fra le pagine del mio blog: lo scopo era quello di utilizzarli per l'ospedale al momento della nascita del bimbo, ma avendo una misura standard poi si possono riutilizzare nelle più svariate occasioni seguendo la crescita del piccolo, ad esempio per trasportare il cambio settimanale del nido o della scuola materna, oppure alla primaria per metterci le scarpe di ginnastica, alle medie per la tuta, o fuori dall'ambiente strettamente scolastico, anche per metterci i giochini da portare in gita o il cambio per la piscina...insomma, sono decisamente molto versatili ed anche per questo ci tengo che siano duraturi nel tempo, lavabili e candeggiabili.
 

 
Il primo sacchettino è ambientato a tema marinaresco, con il piccolo capitano che naviga guidato dal faro sulla scogliera. rispetto al prototipo realizzato per Giacomo, mi è stato chiesto di aggiungerci il sole, così ho tolto i raggi luminosi del faro. Ho lasciato invece il gabbiano stilizzato che vola nel cielo...ma che purtroppo non si vede nella foto perché è appena accennato solo nel contorno!
 

Il secondo sacchettino era azzurro a pois bianchi e nella fascia centrale in tinta unita ho ricamato un leone ed il nome che ne riprende i colori:


Anche per i Mokacharm la richiesta era di mantenerli uguali a quelli già postati, quindi ho ripetuto il leone e la barca a vela più o meno (si tratta pur sempre di creazioni fatte a mano, in modo artigianale e creativo!) simili a come avevo fatto in passato. 


So che Francesco doveva nascere in estate, quindi penso che adesso se ne starà beatamente accoccolato fra le braccia della sua mamma...ed a me non resta che augurargli una vita colorata ed allegra come i sacchettini che gli ho preparato!
 

lunedì 12 settembre 2016

Primo giorno di scuola!!

 
 
E così anche questo momento è arrivato: avete fatto il vostro ingresso alla Scuola Primaria! A dispetto dei bambini vicino a voi che tentennavano o addirittura piangevano, mi avete salutata con il sorriso sulle labbra e negli occhi tanta voglia di scoprire questa nuova realtà, le maestre ed i nuovi compagni.
 
Superfluo dire che ero probabilmente la più emozionata ero io (e probabilmente sapere che nello zaino avete il vostro pupazzetto preferito, quello che vi segue fin dalla culla, è servito a tranquillizzare più me che voi)...è la terza volta che viviamo insieme questo momento: prima al nido, poi alla Scuola dell'Infanzia e adesso...eccoci qui, con queste cartelle che sono più grandi di voi!!
 
E' una cosa a cui non ci si abitua, ma contrariamente alle altre volte, vi ho lasciate con l'animo assolutamente sereno: ormai siete delle donnine ed anche se lasciarvi andare sempre un po' di più è difficile, so che pur nell'ingenuità dei vostri 5 anni e mezzo siete in grado di cavarvela e di prendere delle decisioni consapevoli e poi sono certa che con la vostra solarità saprete conquistare velocemente tutti quanti, bambini e maestre.
 
 
Buona scuola bambine mie, in bocca al lupo per questa nuova avventura!
 

venerdì 9 settembre 2016

Il set ambientato per Margot: bavaglino, asciugamani, sacchettino, tovaglietta americana e tovagliolo per l'asilo

 
Se mi seguite regolarmente, oppure avete dato anche solo un'occhiata ai miei ultimi post, avrete notato che quest'anno i set ambientati con gli animali del prato sono andati a ruba, così come quelli di colore lilla/viola: tante mamme hanno notato i primi che ho realizzato e mi hanno chiesto di riprodurli...solo che poi a me piace sempre cucirli addosso al singolo bimbo o metterci qualche variante più o meno vistosa e così è davvero raro che uno sia identico all'altro!
 
 
Alla mamma di Margot piaceva il lilla, perciò abbiamo usato quello come base per quasi tutti i pezzi del set, a partire dal bavaglino con la lunetta salvagola (original Moka Crea!), sul quale ho ricamato una farfalla e poi applicato dei fiori per creare l'ambientazione.

  
La tovaglietta americana mi viene chiesta sempre più spesso: probabilmente più scuole hanno deciso di adottarla ed a me piace molto realizzarla, soprattutto la fase della trapuntatura con il free motion! Questa misura 40x30 cm ed è ambientata: prato e cielo con fiori e sole e come insetto un'ape che volando descrive anche un cuoricino vicino al nome ricamato della bimba! Lo sbieco ed il retro in lilla.


Anche il tovagliolo è una delle new entries fra le richieste e questo è il primo che ho realizzato: doppio strato con la stoffa lilla a pois in positivo e negativo (fronte e retro) con la libellula ed il nome.

 
Servivano anche diverse etichette per i cambi: le ho realizzate con un semplice punto macchina utilizzando il lilla ed il rosa.

 
Sul sacchettino ambientato ho ricamato la coccinella ed ho applicato o ricamato diversi tipi di fiore: il girasole, la lavanda (che mi era stata chiesta) ed il tulipano...tutti ovviamente visti a modo mio! Anche qui ho osato con gli accostamenti e penso che superato lo shock iniziale del viola+verde, sia anche bello uscire un po' dal solito rosa/azzurro/giallino/verdino pastello e possedere qualcosa di più grintoso ed unico! Con un nome così particolare e ricercato, Margot non poteva certo avere un set asilo ordinario, colori compresi!!

 
Come Mokacharm ho aggiunto un cuoricino dolce dolce con la scritta ricamata col free motion embroidery:

 
I 2 asciugamani sono stati gli unici pezzi dedicati al tema marino, così ho applicato lo sbieco azzurro a pois ed ho ricamato un cavalluccio marino ed un pesciolino; la forma è quadrata perché mi piace che il ricamo sia più simmetrico rispetto agli angoli, ma la superficie è la stessa di quello rettangolare, che comunque rimane fra le scelte possibili.
 

Anche questo set è stato molto apprezzato ed io mi sono divertita un sacco a realizzarlo: adoro preparare dei coordinati e se poi posso sbizzarrirmi un po' con le ambientazioni, meglio ancora!!

mercoledì 7 settembre 2016

Novità fra le mie creazioni: il mio primo quiet book!

 
Era da tanto che avevo voglia di cimentarmi in qualcosa di nuovo ed in particolare nella creazione di un quiet book, ossia un libriccino delle attività per i più piccoli: essendo ormai le mie bimbe troppo grandi, l'occasione mi è stata data dal primo compleanno del piccolo Giosuè, del quale vi ho già parlato quando vi ho descritto altri regali handmade che gli ho fatto per la nascita e per il Battesimo.
E' stato un po' un esperimento, anche se in passato avevo già cucito 2 libretti per le gemelle (uno sulla frutta e l'altro sugli animali del mare), infatti è tutto fuorché perfetto, però ci ho messo tutta la mia esperienza di mamma, di educatrice e di creativa!
 
I temi che potevo affrontare erano tanti, ma ho pensato che quello più adatto e che offriva maggiori spunti per un bimbo di 1 anno fosse quello della fattoria, infatti il titolo personalizzato che ho ricamato in copertina è stato questo: "la fattoria di Giosuè".
 
 
Ho voluto inserire il maggior numero di attività diverse, che stimolassero diversi sensi e capacità, e per non fare una copia dei classici libri cartonati, ho cercato di coinvolgere non solo gli animali, ma anche la vita contadina.
Ad aprire il libro c'era una pelosissima e morbidissima pecorella: l'attività consiste nell'esplorarne il vello con il tatto e nel tosarla con l'attrezzo attaccato di lato (ho voluto fissare con dei nastrini tutte le parti mobili ed i pezzi staccabili, in modo che non potessero venire ingoiate, né perse: nei quiet book che vedo nei vari blog italiani e stranieri, questo mi sembra un aspetto decisamente trascurato! Così invece non solo le mamme non hanno il patema d'animo di non perdere i pezzi preziosi, senza dei quali il libro diventa quasi inservibile, ma possono anche portare in giro tranquillamente questo libro e soprattutto possono lasciare il bimbo a giocarci da solo!).

 
Voltando pagina si trova una scena tipicamente estiva: la raccolta delle balle di fieno nel campo dorato, perché un trattore non poteva certo mancare nel libro di un maschietto!
Ci sono degli stimoli tattili ed uditivi, perché le ruote del trattore e del carretto sono fissate solo al centro e se toccate o stropicciate producono un leggero rumore. Bisogna poi fare la raccolta delle balle di fieno e metterle nel carretto una per una.


E' poi la volta dei fiori di campo e delle paperelle nel laghetto:

 
i fiori possono essere nascosti fra l'erbetta e spuntare uno alla volta o anche tutti e 3 insieme, mentre le paperelle, realizzate con 2 tessuti diversi (spugna di cotone e cotone semplice), possono nuotare avanti e indietro fra le piantine acquatiche.
 
 
Si arriva poi al frutteto, dove un melo ed un pero carichi di frutti aspettano la raccolta a mano! ci sono a disposizione 2 cassette e bisogna scegliere quella giusta in cui mettere la frutta corrispondente.

 
Chi c'è poi appollaiato sul tronco di un albero? Un passerotto che osserva i pasticci del maialino:

 
Il nido contiene della paglia (tutta cucita alla base, ma comunque manipolabile) e vicino a mamma passerotta spunta anche un uccellino che sta imparando a volare, mentre se si apre la finestrella a lato si trova uno strano ed improbabile animaletto che era meglio non disturbare!
Il maialino sta sguazzando nel fango ed è tutto sporco, ma lo si può far tornare pulito e gli si può anche tirare la codina che poi torna tutta arricciata.

 
Nella stalla convivono una gallina ed un cavallo:
 
 
Con maggior attenzione ci si accorge che la gallina è una chioccia e sta covando delle uova...ed ecco che è nato anche un pulcino!

 
Il cavallo invece ha fame e dopo avergli accarezzato la criniera gli si può offrire una carotina e poi andarci al galoppo tenendosi ben saldi alle redini.

 
Alla fine troviamo una mucca al pascolo: si possono toccare i ciuffetti di pelo sulla testa e nella coda e poi le si può aprire il cancello della staccionata.


Per realizzare questo quiet book ci ho messo quasi 2 settimane: ho voluto curare tutti i dettagli nel miglior modo possibile e lavorare quasi esclusivamente con la stoffa (utilizzare il pannolenci che non sfilaccia ed è più sostenuto avrebbe velocizzato le cose, ma è incompatibile con la lavatrice) in modo che possa essere lavato senza problemi anche ad alte temperature (ricordiamoci che era destinato ad un bimbo piccolo, che mette tutto in bocca e che gioca sul pavimento!).
Vedere il risultato finito è stato bello e soddisfacente, ma credo che dovrò avere davvero una forte motivazione permettermi a farne un altro!!
 

lunedì 5 settembre 2016

Set con gli abitanti del prato: libellula, coccinella, lumaca, farfalla ed ape per Margherita


Mentre mi trovo nella fase conclusiva della preparazione dei set asilo per settembre (anche se continuano ad arrivare richieste dell'ultimissimo minuto che mi sforzo di accontentare alla velocità della luce), e sto invece ripartendo con una nuova annata scolastica come educatrice di nido, voglio assolutamente farvi vedere uno dei set che mi hanno dato forse più soddisfazione nelle ultime settimane, quello per Margherita.
Prendendo spunto dai coordinati con il tema "insetti del prato", che hanno fatto veramente furore quest'estate, la mamma di Margherita mi ha chiesto di realizzare 5 coppie bavaglino/asciugamano ambientato con i piccoli abitanti del giardino come protagonisti: non pensavo che ne sarebbe uscito un set così allegro, colorato e vivace!!
 
 
Ecco nello specifico i diversi animaletti che abbiamo scelto: la libellula, con sbieco azzurro a pois ed uno sfondo acquatico e le tipiche canne degli stagni...
 
 
...con sbieco giallo a pois la coccinella, che vola tra i tulipani multicolor:
 
 
Poi la mia preferita: con sbieco verde a pois la lumaca che passeggia tra i quadrifogli...
 
 
...la farfalla che punta le campanelle su uno sfondo fuxia a pois...
 
 
...ed infine con sbieco arancione a pois l'ape che si sta posando su un fiore per raccoglierne il polline:

 
Creare le ambientazioni è stata la parte più creativa e divertente della preparazione di questo set, perciò voglio farvele vedere più da vicino ancora una volta: a me piacciono moltissimo e trovo che mettano tanta allegria!
 

Esattamente una settimana fa la mamma di Margherita mi ha scritto in velocità una mail chiedendomi se potevo realizzare anche un bavaglino per il Battesimo della bimba...tempo a disposizione per idearlo, cucirlo, ricamarlo e farlo arrivare a destinazione: 5 giorni!! Come potevo dirle di no? Non solo per farla contenta, ma anche perché mi lusingava troppo l'idea di poter partecipare con una mia creazione ad un evento così importante!
All'inizio ammetto che mi è anche preso il panico, perché trattandosi di un bavaglino che avrebbe indossato ieri, durante il ricevimento con tutti gli invitati, e che sarebbe poi entrato a far parte del corredino che si tiene per tutta la vita come ricordo, non potevo permettermi di sbagliare!! Ecco perché, nonostante la mamma mi avesse dato carta bianca, ho preferito confrontarmi con lei su colori e dettagli!
Ho pensato di riprendere il motivo a fiorellini del vestito di Margherita (bianco) utilizzando per lo sbieco ed il ricamo questa nuovissima stoffina acquistata di recente e che adoro, mentre come disegno ho digitalizzato la sagoma dell'albero della vita che in versione tridimensionale abbelliva i portafoto utilizzati come bomboniera. Ovviamente ho ricamato anche la data della cerimonia ed il nome della piccolina: alla mamma è piaciuto molto (ieri mi ha spedito una foto della bimba a tavola con il bavaglino indossato: era bellissima!!! Grazie!) e spero che resterà per loro un bel ricordo da conservare anche quando Margherita diventerà grande.

 
Auguroni, piccolina, e buon inizio scuola con il tuo nuovo corredino!!
 

sabato 3 settembre 2016

Il set nanna per Giulia: lenzuola fatte a mano e sacchettino ricamati con il suo cane beagle

 
Oggi cambiamo un po' e vi faccio vedere le foto di un completo handmade per il lettino realizzato quest'estate per una bambina innamorata del suo cane, un beagle.
Mi è stato ordinato dalla zia, che mi ha chiesto di riprodurre fedelmente anche i colori del beagle, quindi lenzuola ed anche cane personalizzati stavolta!! Per contenere il tutto ho creato anche un sacchettino ambientato.
 
 
Partiamo dal lenzuolo sotto, con gli angoli, il nome e cognome ricamati per esteso e fra uno e l'altro il ricamo del cagnolino:
 
 
Stesso ricamo, ma con i nome un po' più in piccolo (in modo da non occupare la parte di lenzuolo che finisce sui lati e reati quindi sempre perfettamente visibile e centrato) sul lenzuolo sopra con il risvolto:
 
 
Faccio notare, con il dettaglio qui sotto, che il risvolto è sempre doppiato sul retro, non solo per nascondere il dietro del ricamo, ma anche -nel caso di tessuti con un dritto ed un rovescio- per evitare quell'insopportabile (per me)obbligo di dover mettere il lenzuolo al rovescio se si vuole avere il risvolto dritto: le mie lenzuola mostrano sempre il loro lato "presentabile" sia che si voglia fare il risvolto sopra alla coperta, sia che vengano utilizzate da sole!!
 
 
A completare il lettino c'era anche la federa, stavolta con la fila di impronte: non le trovate tenerissime?
 
 
La misura è sempre adattata a quella del vostro cuscino: in questo caso un 60x40 cm. Per evitare i bottoni, che potrebbero diventare fastidiosi e soprattutto pericolosi per il bimbo, per fermare il cuscino all'interno della federa faccio la classica tascona, come vedete qua sotto:

 
La zia di Giulia era poi rimasta colpita dai miei sacchettini ambientati e cos' ne abbiamo creato uno attorno allo stesso protagonista, che si è ritrovato a caccia di fiori in un bel giardino con albero e cuccia, e naturalmente nel cielo un bel sole splendente: cosa poteva desiderare di più?...
 

...ma certo: un osso!!! Eccolo subito accontentato con questo Mokacharm!