IMPORTANTE!!

Spesso ricevo richieste di informazioni sulle mie creazioni attraverso i commenti, ma non mi lasciate un recapito a cui poter rispondere ed io non so come fare! Per raggiungermi ed avere la certezza di ricevere una mia rapidissima risposta, utilizzate il modulo contatti che si apre cliccando sull'icona del topolino Diddl con la corona in testa e la penna in mano: la trovate qui a sinistra nella sidebar! Grazie, vi aspetto!!



lunedì 30 maggio 2016

Il secondo set per Emmalaura: con il ricamo del suo contrassegno ed il colore della sua classe

 
Emmalaura è un nome molto insolito e quando la sua mamma mi ha ricontattata per un nuovo set asilo per lei non ho avuto difficoltà a ricordarmela!
Come la scorsa volta per lei c'era bisogno di un set con il contrassegno che le è stato assegnato a scuola: la conchiglia della classe blu.

 
Ho realizzato 2 coppie asciugamano + bavaglino ed i colori che ha scelto per gli sbiechi sono stati il rosa ed il verdino fluo. Nei bavaglini ho aggiunto anche la mia lunetta salvagola negli stessi colori dei bordini e come sempre c'è l'elastico su misura:

 
Questi erano i 2 asciugamani:

 
Il blu era tanto scuro come colore e così l'ho smorzato un pochino utilizzando -al posto dei soliti cotoni- del jeans...non prima di averlo candeggiato e testato in lavatrice a 60° per verificare che non stingesse né perdesse il colore sul bianco della spugna!
Per finire ho aggiunto una terza etichetta a forma di conchiglia alle 2 che mi sono state chieste per riconoscere anche il grembiulino, il sacchettino ecc...più personalizzate di così non si poteva!!
 

giovedì 26 maggio 2016

Dolcetti dell'ultimo minuto con marmellata di arance e cioccolato, anche senza glutine

 
Rieccomi al mio blog! Questo periodo, assieme a quello che precede il Natale, è per me il più denso dell'anno: feste di fine anno a scuola (mia e delle gemelline), colloqui vari di fine anno (miei e delle gemelline), saggio di ginnastica artistica delle bimbe, gite scolastiche varie...ecco perché negli ultimi giorni, pur avendo parecchio materiale da parte, non sono riuscita a postare nessun aggiornamento!
Anche adesso sono alla vigilia della festa di fine anno delle bimbe (la mattina) e quella del nido in cui lavoro (la sera), poi lunedì avrò quella della materna (sempre per lavoro)...arriverà anche agosto prima o poi!! Nel frattempo vi posto un'idea veloce che magari può tornarvi utile in queste sere che ormai si allungano sempre di più!
 
Spesso con gli amici ci capita di inaugurare il weekend con delle cene insieme (abbiamo la fortuna di avere tutti i figli della stessa età, quindi la compagnia è quella perfetta per tutti!), ma trattandosi del venerdì sera ed essendo tutti reduci da una settimana di lavoro, non sempre si trova il tempo -o la voglia- di preparare qualcosa di più elaborato...come è capitato a me la scorsa settimana!
Eravamo ospiti di un dopocena improvvisato all'ultimo minuto e fra l'ultimo boccone e la partenza avevo una mezzoretta per inventarmi qualcosa di assolutamente empirico (!) ed ecco il risultato:
 
 
Ho assemblato dei semplicissimi quanto gustosi dolcetti a base di frollini (con e senza glutine perché ho un'amica celiaca), marmellata di arance e cioccolato fondente.
Per prima cosa ho steso sui biscotti la marmellata (fatta in casa da mia mamma, che ha utilizzato anche le bucce -ovviamente di arance non trattate- ed ha ridotto al minimo la quantità di zucchero, lasciando quindi un gusto piacevolmente "pizzichino") ed ho formato così le coppie:
 
 
Ho poi sciolto in un pentolino del cioccolato fondente (appartenente alla mia riserva di uova pasquali mai consumate!), aggiungendo pochissimo latte perché fondesse senza bruciarsi (non avevo tempo di metterlo a bagnomaria e l'ho messo direttamente con il pentolino sulla fiamma bassa continuando a girare).
Quando il cioccolato si è tutto liquefatto l'ho tolto dal fuoco e ci ho immerso per metà le coppie di biscotti:
 
 
Li ho poi lasciati raffreddare un po' sulla carta da forno (per accelerare i tempi li ho messi in freezer qualche minuto).
Sulla sinistra quelli senza glutine, mentre a destra quelli normali; qui li vedete vicini, ma in tutti i passaggi ho fatto prima quelli senza glutine e poi li ho tenuti sempre lontani in modo da non correre il rischio di passare le briciole degli altri attraverso la paletta spalmamarmellata o dal pentolino della cioccolata e non vi dico quante volte mi sono lavata e rilavata le mani fra una fase e l'altra: su queste cose sono molto scrupolosa, anche perché le allergie sono all'ordine del giorno anche all'asilo in cui lavoro ed ormai sono abituata ad avercele sempre ben presenti!
 
 
In meno di mezzora sono riuscita a fare tutto e nonostante la semplicità perfino disarmante di questo dessert, è andato a ruba fra grandi e piccini...
 

 ...e sono riuscita ad accontentare anche i celiaci!!

 

lunedì 9 maggio 2016

Shooting fra i papaveri: la difficoltà ed il piacere di fotografare le mie principesse!

 
Quest'anno ho l'impressione che la bella stagione fatichi un po' ad ingranare e noi abbiamo così tanta voglia di goderci la Primavera che non appena si può usciamo all'aria aperta.
Un paio di settimane fa, al termine di una biciclettata qua in zona, siamo incappate in uno splendido campo di papaveri e come potevo non approfittarne per scattare qualche foto alle bimbe?
 
 
La luce non era delle migliori perché il cielo cominciava a rannuvolarsi, ma l'incanto di questo immenso campo incolto, lasciato alle mani della natura, era comunque davvero suggestivo!
Una macchia rossa nella quale le gemelle si sono tuffate senza farselo ripetere due volte, e la mamma ha iniziato a scattare, scattare e scattare...


Chi ha a che fare con i bambini conoscerà benissimo le difficoltà di riuscire a realizzare dei ritratti fotografici decenti, soprattutto se con piani ravvicinati e se come me non amate l'utilizzo del flash: si muovono in continuazione sfuggendo alla messa a fuoco, oppure indossano espressioni tutt'altro che spontanee; se sono più di uno poi si girano sempre in direzioni opposte, si allontanano uno a destra e uno a sinistra uscendo dall'inquadratura, non sono mai sincronizzati...insomma non riuscite a togliervi lo sfizio di immortalare e condividere quegli scatti con cui invece potreste riempire una delle migliori gallerie...se solo aveste una reflex al posto degli occhi! Per motivi di privacy non posso che farvi vedere qualche foto di spalle: il resto è da immaginare, ma devo dire che qualche bella immagine sono riuscita a coglierla e non finisco più di riguardarmela!

 
Naturalmente non ce ne siamo venute via a mani vuote: ecco il nostro mazzolino di papaveri rossissimi che ha portato un po' di sapore di prati fioriti anche dentro casa!


sabato 7 maggio 2016

Reaglino per il primo compleanno: la bacchetta magica di stoffa

 
Buon sabato! In attesa che il resto della ciurma si svegli per un picnic con gli amici sul fiume Brenta, vi faccio vedere le foto del regalino che ho cucito l'altro pomeriggio per una bimba che ha compiuto il suo primo compleanno in questi giorni: la bacchetta magica di stoffa!
 
 
E' semplicissima ed a parte il nastrino sopra ed il viso non ho aggiunto altri dettagli o particolari (es: sonagli) in modo che restasse facilmente lavabile senza correre il rischio di perdere pezzi o di arrugginirsi all'interno: quando si tratta di bimbi così piccoli, che utilizzano la bocca come strumento privilegiato per andare alla scoperta del mondo, a mio parere la praticità nei lavaggi è fondamentale nel garantire la durata di utilizzo!!
 
 
Ho prestato molta attenzione alla consistenza della stellina, ma soprattutto del bastone: comunque morbido perché fatto di tessuto ed ovatta (idrorepellente ovviamente), ma bello imbottito, in modo da non piegarsi su se stesso alla prima magia!
 
 
Per impacchettarlo ho scelto un cellophane trasparente ed un fiocchetto di nylon alla fine: spero che alla piccola festeggiata piacerà...le mie bimbe, pur essendo più grandi, avrebbero voluto tenersela!
 
N.B: ci tengo a precisare che l'idea della bacchetta magica di stoffa non è originale, ma mi auguro che per la scelta dei cotoni che utilizzo di solito e per le caratteristiche di lavabilità (e "candeggiabilità") sulle quali punto sempre moltissimo, il mio zampino abbia lasciato comunque un segno distinguibile!


lunedì 2 maggio 2016

Regalo per il Battesimo di Rachele: il set per l'asilo con i gufi personalizzato


Questo mese è stata battezzata la sorellina di Rebecca, la seconda figlia di cari amici per la quale avevo cucito il set con gli uccellini che avete visto di recente nel mio blog.


Per Rachele, sapendo che verrà iscritta al nido, ho replicato con un set più o meno con gli stessi colori, ma più allegro e con i gufi. In giro ce ne sono tanti, ma non trovavo un ricamo già pronto che fosse abbastanza coccoloso, così ho digitalizzato io il disegno che avevo già usato per un altro set.


Ho voluto giocare con i colori realizzando 3 pezzi con lo stesso soggetto, ma uno diverso dall'altro: per iniziare bavaglino con gufo rosa e lilla...


...poi asciugamano con gufo lilla e fuxia...


...ed infine sacchettino patchwork con gufo fuxia e rosa, l'ultima combinazione dei 3 colori:


Per il mokacharm ho "tridimensionalizzato" lo stesso gufetto, restando nella palette anche con il nastro-appendino!

 
Ho confezionato il tutto con la mia carta velina bianca ed il baker twine, poi ho inserito il pacchetto dentro alla borsa viola della prima foto, graffettandoci insieme il bigliettino qua sotto, realizzato con qualche semplice sovrapposizione di carte e cartoncini diversi, delle fustelle, un nastrino di raso ed un'immagine stampata e poi colorata con pennarelli ed acqua, una tecnica nella quale improvviso alla grande, ma che mi piace molto.