IMPORTANTE!!

Spesso ricevo richieste di informazioni sulle mie creazioni attraverso i commenti, ma non mi lasciate un recapito a cui poter rispondere ed io non so come fare! Per raggiungermi ed avere la certezza di ricevere una mia rapidissima risposta, utilizzate il modulo contatti che si apre cliccando sull'icona del topolino Diddl con la corona in testa e la penna in mano: la trovate qui a sinistra nella sidebar! Grazie, vi aspetto!!



martedì 7 luglio 2015

Fine settimana in bicicletta parte 1: la Treviso-Ostiglia in zona Curtarolo

 
Sabato scorso abbiamo finalmente inaugurato e collaudato il nostro ultimissimo acquisto: il portabiciclette da macchina! Con le nostre 3 bici caricate fuori e la quarta nel bagagliaio siamo andati non molto distanti da casa, in zona Curtarolo (PD), dove passa la pista ciclabile che collega Treviso ad Ostiglia attraversando Veneto e Lombardia. Si tratta del recupero recentissimo di una tratta ferroviaria dei primi del '900, scarsamente utilizzata e mai completata a causa delle Due Grandi Guerre.
 
Dopo esserci riempiti di spray antizanzare e crema solare, ognuno sulla propria bici ci siamo immessi nella pista in direzione Ostiglia: eccoci qui tutti e 4 in sella!


Non abbiamo percorso molta strada, anche perché il pomeriggio volgeva al termine, però abbiamo raggiunto un punto panoramico da cui si poteva osservare un bello scorcio del Fiume Brenta, che costeggia a tratti la pista.

 
Se abitate dalle mie parti ed avete voglia di portarci i bambini, ve la consiglio assolutamente perché:
 
  • c'è un comodissimo parcheggio dove lasciare l'auto proprio all'imbocco della pista
  • è un passaggio solo pedonale-ciclabile distinto dalla strada per le automobili, quindi non c'è bisogno di tenere marcare i bimbi troppo stretti
  • almeno per quel che riguarda il tratto che abbiamo provato noi, corre sovrastata da un filare di alberi per cui si è quasi sempre in ombra
  • i punti in cui si attraversano le strade sono bloccati dai passaggi a slalom attraverso 2 paletti: un po' noiosi per noi adulti, ma utilissimi per le famiglie perché i bambini riconoscono il pericolo e capiscono che devono fermarsi ed aspettare
  • la pista è asfaltata, nuovissima, con cavalcavia molto carini e ben tenuta
I punti per me negativi sono invece:
 
  • le zanzare! La zona del Brenta ne è piena.
  • mancano dei punti di appoggio per fare un picnic o riposarsi...ma d'altra parte se ci fossero noi non ci saremmo mai fermati per il problema di cui sopra: le zanzare!!!!
Fatemi sapere se i miei commenti vi sono stati utili!! Noi sicuramente la riproveremo in un periodo un po' meno infestato dagli insetti: l'inizio della primavera mi sembra l'ideale.
 

Nessun commento:

Posta un commento