IMPORTANTE!!

Spesso ricevo richieste di informazioni sulle mie creazioni attraverso i commenti, ma non mi lasciate un recapito a cui poter rispondere ed io non so come fare! Per raggiungermi ed avere la certezza di ricevere una mia rapidissima risposta, utilizzate il modulo contatti che si apre cliccando sull'icona del topolino Diddl con la corona in testa e la penna in mano: la trovate qui a sinistra nella sidebar! Grazie, vi aspetto!!



venerdì 29 luglio 2016

Il nostro regalo di Battesimo per Giosuè: set asilo con il necessario per pappa, bagno e nanna!


Come anticipato qui, eccomi con il secondo round di creazioni per il piccolo Giosuè, che in aggiunta ad altre cosine acquistate (di altro genere) componeva il nostro regalo per il suo Battesimo, avvenuto ormai da qualche mese.
La mamma apprezza molto i miei lavori e così ero certa di farle qualcosa di gradito ed utile; i colori li ha scelti lei, deviando volutamente dal solito azzurro.


Cominciamo con il coordinato di lenzuola per il lettino: il sotto con angoli era bianco a pois arancioni ed il nome è stato tagliato nella stoffa e poi applicato con un punto festone.


Il sopra con le stoffe al contrario ed il nome applicato sul risvolto (che è doppiato in modo che non si vedano le cuciture dietro ed in modo anche che senza risvolto la stoffa sia sempre sul dritto, cioè che non si vedano parti del retro che sono meno colorate!).


Nella federa ho accostato le due stoffe ed ho ricamato nome e pesciolino: ho scelto questo disegno non solo perché è uno dei miei preferiti e perché il piccolino è un assiduo frequentatore della piscina, ma anche perché richiama il simbolo di Gesù ed era perfetto per questa occasione.


Ho cucito poi una coppia bavaglino + asciugamano in arancione...


...e la seconda in verde:


Per il sacchettino ho combinato i due colori del set e lo stesso ho fatto con il ricamo ed il Mokacharm:


Per finire ho esaudito la richiesta della mamma di fare anche per Giosuè uno dei miei angioletti, in modo da poterlo mettere sul lettino come già aveva fatto con il fratello maggiore, al quale lo avevo donato in occasione di un precedente Natale. Ho ricamato il nome con la tecnica del free motion embroidery.


martedì 26 luglio 2016

Sacco a pelo estivo per Mia e lavette doudou per la nanna...con la renna!


In uno degli ultimi post vi ho descritto il sacco a pelo invernale che ho realizzato per la piccola Mia ed anche l'ammirabile originalità della sua mamma, che qualche mese dopo è tornata alla carica con un'altra stuzzicantissima richiesta: essendosi trovata molto bene con il sacco a pelo pesante, me ne ha chiesta una versione leggera, per i mesi estivi...e dato che la piccolina era in fissa con le renne, ha deciso di accontentarla scegliendo questo animale come protagonista del coordinato! Grande: inutile dire che ha trovato tutto il mio appoggio, perché uscire dagli schemi predefiniti ed insensati è una cosa che faccio spessissimo anch'io!

Questo è il sacco chiuso, con i lembi rimboccati sotto: come l'altra volta lo abbiamo cucito letteralmente addosso alla piccolina, tenendo presente, oltre ai suoi gusti dal punto di vista estetico, anche le sue abitudini e preferenze in fatto di nanna e di libertà di movimento sotto alla coperta.


Qui sotto vedete aperto il lato destro, che era libero (cioè senza agganci alla base) e noterete anche che il telo-cuscino è diverso da quello della prima foto, infatti come l'altra volta ne ho cuciti 2 di intercambiabili in modo da poterli lavare spesso: uno rosa fluo e l'altro rosa a pois bianchi.

 

Per la base ho utilizzato uno strato di cotone viola, uno interno di spugna di cotone ed uno inferiore di cotone lilla a pois bianchi. Per lo sbieco ho scelto il rosa a pois: è stato tutto calcolato attentamente per dosare in modo equilibrato e riprendere i vari colori sia in tinta unita che a pois...non sembra, ma richiede parecchio lavoro anche la fase di progettazione!
Le linee viola scuro che si vedono in diagonale sono i 4 pezzettini di velcro (sì, l'ho trovato in tinta!) a cui si attaccano i teli-cuscino. Anche qui ho ricamato la renna, ma mentre prima era applicata, qui ho tracciato solo i bordi in bianco: la trovo troppo simpatica!


Foto di gruppo delle parti che restano all'esterno, tutte staccate...

 

...e foto delle parti invece interne, con il sacco aperto, ma già assemblato, ed il retro dei cuscini (2 strati di cotone + 1 di spugna di cotone) con il velcro:


In questo dettaglio vedete come ho fissato le 2 parti del sacco: una lunga e sottilissima striscia di velcro fissata lateralmente nel retro della base in un punto in cui non desse fastidio sotto la schiena di Mia; la possibilità di staccare completamente le 2 parti rende più semplici ed agevoli le operazioni di lavaggio e di stiro ed un'altra finezza (concedetemelo!) è stata quella di utilizzare il doppio del velcro necessario in modo da poter applicare le 2 mezze strisce in più su quelle cucite in modo da proteggere durante il lavaggio (tranquillamente in lavatrice, come tutte le mie creazioni per l'asilo) sia il velcro stesso che gli altri capi nel cestello.


Ecco infatti le strisce in più assieme ad altre 2 lavette che Mia utilizza come coccola per dormire: una con il bordo rosa e l'altra lilla, entrambe a pois. Il ricamo della renna è stato digitalizzato da me partendo da un disegno trovato in rete.


Come vedete i colori sono compatibili sia con questo set nanna che con il precedente, che era sui toni del rosa e del verde: niente è lasciato al caso!


Spero che queste rennine vi piacciano quanto a me ed a Mia, perché vorrei ricamarne altre prestissimo, magari per dei regalini di Natale!!!
 

domenica 24 luglio 2016

Il regalo per la maestra di Ryan: segnalibro di stoffa personalizzato con dedica

 
Buona domenica a tutti! Per me sta per cominciare l'ultima settimana di (duro) lavoro con i bambini della Scuola dell'Infanzia; non vedo l'ora che arrivi il prossimo weekend!
A proposito di ultimo giorno di scuola, nel mese di giugno mi sono stati chiesti alcuni regalini per le maestre e quest'anno i segnalibri di stoffa sono andati per la maggiore.
Anche la mamma di Ryan ha optato per questa soluzione ed essendo rimasta colpita da un segnalibro realizzato lo scorso anno, lo ha voluto proprio uguale, però con la base in jeans.
 
 
A completare il tutto un ricamo fsl "similpizzo" con l'iniziale della maestra ed un quadrifoglio beneaugurante. Spero che la destinataria del regalo abbia apprezzato!
 

venerdì 15 luglio 2016

Regalo per la nascita di Giosuè: telo accappatoio con orsetto e confezione personalizata

 
Poco più di 1 anno fa una delle mie migliori amiche ha dato alla luce il piccolo Giosuè ed io ho voluto dargli il benvenuto con una delle mie creazioni, sapendo che erano molto apprezzate dai genitori.
 
 
Dato che di questi teli accappatoio ne ho già cuciti e postati parecchi (lo so, ma mi vengono chiesti esattamente come li ho presentati nel blog: questo orsetto a quanto pare è proprio azzeccato perché corrisponde probabilmente all'immaginario comune legato ai neonati!), comincio col farvi vedere il dettaglio della confezione con cui l'ho donato: una borsetta superbasic di carta beige su cui ho ricamato a mano libera il nome mettendoci sotto dei quadratini di stoffe tutte diverse ma sempre sui toni dell'azzurro. Per abbellirla ancora di più ho creato anche 3 roselline sempre sul beige/azzurro/bianco.
 

Un bigliettino non poteva mancare ed io ho assemblato diversi strati di carta/cartoncino di nuovo negli stessi colori, utilizzando tecniche diverse: ondulazione della carta, fustelle, timbro colorato, brillantini, bottoncino con nastro di raso e naturalmente un bel passaggio sotto l'ago della macchina da cucire! Ho voluto che anche l'interno fosse particolare, come vedete nella foto qua sotto:


Ed ora veniamo al regalo vero e proprio: il telo accappatoio con lo sbieco azzurro a pois e l'ormai famoso orsetto sul cappuccio!

 
Come potete osservare in questo dettaglio, la parte interna del cappuccio è foderata con il cotone bianco a pois azzurri (il corrispondente in negativo dello sbieco) in modo da coprire il retro del ricamo:


Per oggi vi lascio, ma presto vi farò vedere anche gli altri regali preparati per questo bimbo speciale in occasione del Battesimo e del suo primo compleanno!
 

mercoledì 13 luglio 2016

In cucina con le gemelle: il sugo ai podorini e basilico per la pasta

 
Ai bambini di solito piace aiutare la mamma in cucina, soprattutto quando sono piccolini e fanno le prime esperienze ai fornelli: è il caso delle mie bimbe, che sempre più spesso mi aiutano a preparare delle pietanze, semplicissime ma gustose!
 
Oltre che essere un buon modo per passare del tempo quando si sono esaurite le energie, o quando bisogna intrattenere i bimbi ed allo stesso tempo si avvicina l'ora del pasto, questo è un sistema che consiglio vivamente di mettere in atto se avete dei bimbi che non amano molto mangiare o assaggiare cose nuove, perché dovete sapere che ciò che cucinano da soli è decisamente più buono di quello che può preparare lo chef migliore del mondo, mamma compresa!
 
In questa occasione, trattandosi di una ricetta a dir poco banale, ho lasciato che le gemelle facessero tutto da sole (esclusa la parte ai fornelli), partendo dalla raccolta del basilico dal nostro vasetto del terrazzino: vi confesso che ho tremato per le povere piantine perché come vedete erano minuscole ed ero convinta che le avrebbero estirpate dalla base, invece erano talmente immerse nel ruolo che hanno seguito le mie istruzioni per filo e per segno ed hanno raccolto solo ed esattamente il numero di foglioline che avevo chiesto loro!
 
 
Il passo successivo è stato lavare il basilico ed anche i pomodorini freschi (non badate alle maniche lunghe: qui ormai le giornate sono caldissime e boccheggiamo per l'afa, ma le foto sono state scattate un paio di settimane fa, quando non faceva che piovere e l'estate sembrava non voler arrivare mai!), ognuna la propria parte:
 

Nel piatto hanno poi tagliato in 2-3 parti i pomodorini con il coltellino di plastica (ma attenzione: non è meno tagliente di quelli di acciaio, quindi raccomandate attenzione e tenete sempre d'occhio questo passaggio!); una volta pronti li hanno versati loro stesse nel tegame, proprio perché volevo che facessero il più possibile da sole.
 
 
Io sono intervenuta solo al momento dell'aggiunta di un po' di olio extravergine di oliva, del sale e poi per accendere il fuoco:
 
 
Come previsto era tutto buonissimo, soprattutto per le papille delle piccole cuoche, orgogliose e soddisfatte di aver preparato la cena per tutti!

 
E come diciamo sempre all'asilo...buon appetito, piatto pulito!
 

lunedì 11 luglio 2016

Un set destinato al Canada: quello con gli uccellini per la piccola Matilde


Questo è un set che mi è stato chiesto qualche settimana fa da una vecchia cliente che dopo avermi ordinato delle cosine per la figlia, ha deciso di rivolgersi nuovamente a me (grazie!!) per la creazione di un tris da regalare ad una carissima amica in occasione del loro reincontro dopo tempo.


Matilde infatti è una bimba che vive in Canada perché la sua mamma è un cosiddetto "cervello in fuga": per lei dovevo dare il meglio perché potesse portare oltreoceano un set made in Italy con cui sentirsi più vicina alle proprie origini.
Ho realizzato un set a mio parere molto fine e delicato, con questo stile e questi colori che adoro: ho ripreso il tema degli uccellini che avete già visto in altri post del mio blog ed ho cucito un bavaglino,


un asciugamano quadrato


ed infine un sacchettino patchwork sempre sui toni del beige, lilla e rosa:


Come Mokacharm ho aggiunto un uccellino simmetrico da entrambi i lati, che per farsi immortalare meglio è svolazzato su queste bellissime ortensie che erano in piena fioritura al momento in cui l'ho cucito.


Mi è capitato altre volte di spedire dei lavori all'estero, ma non avevo mai valicato i confini europei e questa cosa mi ha reso molto orgogliosa, soprattutto quando dopo la consegna mi è stato riferito che la mamma di Matilde si è perfino commossa quando ha aperto il pacchettino e visto il set!

Ancora tante grazie a chi decide di darmi fiducia e di scegliere le mie creazioni, a chi è solo "di passaggio" ed a chi invece ritorna quando i bimbi passano dal nido alla materna o arrivano dei nuovi fratellini o ancora a chi, come in questo caso, sceglie "Moka crea!" per fare dei regali unici e personalizzati!


venerdì 8 luglio 2016

La seconda metà del set per Mia: sacco a pelo per la nanna apribile con cuscini di ricambio e lavette doudou

 
Come vi ho anticipato nel precedente post, ecco la seconda metà del set molto originale che ho cucito per la piccola Mia cioè il corredino per la nanna.
 
E' stata la prima volta che ho ricevuto un tipo di richiesta così e confesso che ho dovuto pensarci un po' prima di accettare l'incarico, ma poi ho pensato: "se questa mamma è disposta a credere in me così tanto da correre il rischio, perché non dovresti avere tu la stessa fiducia nelle tue potenzialità?"...ed è così che è nato questo sacco a pelo da nido, assolutamente in linea con la mia voglia di praticità e completamente cucito intorno alle caratteristiche di Mia!
Da chiuso si presentava così: dimensione poco più larga rispetto a quella di un lettino con le sbarre (che è la stessa di quelli da asilo), colore nero a pois grandi (perché era meno incombente di quello a pois piccoli) per l'esterno, verdino fluo per l'interno ed il draghetto, rosa fluo per i "cuscini" ed l'applicazione del nome. Se aguzzate la vista noterete anche una leggera trapuntatura a forma di stelle sia sui cuscini che sul sacco:
 
 
Primo elemento su cui ho lavorato i "cuscini-non cuscini": come molti bimbi piccoli Mia non usava il cuscino e quindi non potevo semplicemente cucire delle fodere da cambiare, ma ho dovuto realizzare questi teli a 3 strati (2 di cotone esterno e l'interno di spugna di cotone, la stessa degli asciugamani-bavaglini, che dava consistenza ma anche freschezza ed assorbenza) fissati con del velcro alla base del sacco. Ho voluto complicarmi la vita per dare retta al mio senso pratico che mi ricordava che lavare un cuscino (parte che si sporca inevitabilmente di più) è meglio che lavare ogni volta il sacco a pelo e quindi non potevo non mettere qualcosa di intercambiabile su cui far appoggiare il viso al posto del fondo del sacco! Ciò non toglie che tutto quanto fosse tranquillamente lavabile in lavatrice come tutte le mie creazioni per l'asilo e per i bimbi! Per tenere insieme i 3 strati anche al centro, oltre che nei bordi, ho trapuntato delle stelle di diverse misure.
 
 
Questo è il dettaglio del ricamo all'esterno del sacco a pelo e del telo-cuscino:
 
 
Una volta staccato il cuscino emergeva il verde fluo dell'interno, che a mio parere faceva davvero un bel contrasto!


Finito qui? Eh no, magari! Qui svelo un altro scoglio che ho dovuto affrontare: mettere la cerniera!! e parlo di quella a metro!
Sì perché la bimba non amava per niente sentirsi costretta da una coperta o lenzuolo rimboccato stretto e quindi abbiamo optato per la soluzione meno semplice, ma che faceva proprio al caso suo (quando dico "personalizzato" intendo proprio questo!!): una cerniera fissata su un lato e sul fondo, che permettesse l'apertura totale del sacco senza però che le 2 parti si dividessero. Questo permetteva anche l'utilizzo eventuale come copertina o, ripiegando sotto il lato più piccolo, di usarlo solo come materassino.
All'interno ho messo uno strato spesso di imbottitura da piumone e come per i cuscini ho fissato tutto con la trapuntatura a maxi stelle, senza esagerare per non rischiare di rendere meno liscia la base di appoggio:
 

Non so nemmeno descrivere quanto ho sudato su questo lavoro, quante ipotesi abbiamo fatto prima di arrivare alla versione definitiva e che fatica mettere lo sbieco alla fine su uno strato così spesso!
A completare il corredino nanna ho cucito e ricamato con il nome (stavolta non applicato, ma tutto di filo) su 2 lavette, che Mia è abituata ad usare come coccola per addormentarsi.


Che dire, la sfida è stata stuzzicante, impegnativa e mi ha messa a dura prova, ma alla fine ne sono uscita vittoriosa e gasata più che mai! Anche Mia e la sua mamma ne sono state entusiaste, tanto che dopo qualche mese è partita da loro una nuova richiesta per la versione estiva, ma di questo scriverò più avanti!

martedì 5 luglio 2016

Prima parte del set per Mia: bavaglini ed asciugamani chic!

 
Oggi voglio farvi vedere un set che mi ha dato tanta soddisfazione perché mi sono davvero dovuta mettere alla prova!
La mamma di Mia è una ragazza molto originale e creativa e mi ha coinvolta nella creazione di un set molto molto particolare! Devo dire che all'inizio ero un po' perplessa per la richiesta che mi faceva: creare un coordinato per una bimba del nido con il nero fra i colori dominanti...mi sembrava un po' tetro, l'esatto contrario dei miei soliti set tutti arcobalenosi, e poi come potevo garantire la tenuta a lavatrice e candeggio con il nero?!?
Credo addirittura di aver tentato la via della dissuasione (!!), ma poi ho scoperto che la mamma lavorava in una famosissima casa di moda e così ho capito che questo set non poteva essere assolutamente ordinario né scontato, e mi sono lasciata coinvolgere...e per fortuna!
 
Il set per Mia è stato abbastanza laborioso perché lo scopo era riuscire ad utilizzare per gli sbiechi ed i ricami solo 3 colori: oltre al nero il rosa fluo ed il verdino fluo, inoltre la sfida più grande è stata la preparazione di un sacco a pelo, ma per questo serve un post dedicato, il prossimo!
 

Per pappa e cambio servivano 6 bavaglini e 2 asciugamani e li ho composti in questo modo:
- 2 con sbieco nero, di cui uno con lunetta salvagola "original Moka crea!" e nome rosa + ricamo verde, mentre l'altro al contrario (in modo che la distribuzione fosse equa ed equilibrata!)
 

 
 
- 2 con sbieco rosa, lunetta e ricamo neri e nome verde:

 
 
- 2 con sbieco verde, lunetta e ricamo neri e nome rosa:
 

 
Per i 2 asciugamani la scelta è ricaduta su 2 simpatici draghetti ed anche qui ho giocato con l'alternanza di rosa e verde con sbieco nero:
 

 
Come vedete il nome è in appliqué come il ricamo: ho dovuto digitalizzare io il font perché la richiesta era ben precisa! Come potrete immaginare non è stato nemmeno facile trovare tutti questi animali che fossero coccolosi, ma al tempo stesso potessero essere realizzati interamente o quasi in nero (soprattutto), rosa e verde!

Trovo che alla fine ne sia uscito un set molto chic ed anche tenero, nonostante il nero!