IMPORTANTE!!

Spesso ricevo richieste di informazioni sulle mie creazioni attraverso i commenti, ma non mi lasciate un recapito a cui poter rispondere ed io non so come fare! Per raggiungermi ed avere la certezza di ricevere una mia rapidissima risposta, utilizzate il modulo contatti che si apre cliccando sull'icona del topolino Diddl con la corona in testa e la penna in mano: la trovate qui a sinistra nella sidebar! Grazie, vi aspetto!!



venerdì 29 giugno 2012

Confezione ed altri regalini per la nascita di Gabriele

Nel post precedente vi ho mostrato parte del regalo per la nascita del piccolo Gabriele...ecco il resto (escluse le cosine comprate già fatte)!
Partiamo dalla confezione: non appena mi è capitata fra le mani questa borsa carinissima di carta, qualche mese fa, ho deciso che per la nascita di un bimbo, con qualche piccolo ritocco, avrebbe potuto sfoderare inaspettate potenzialità e così, quando ho scoperto che il frugoletto in arrivo sarebbe stato un lui, in quattro e quattr'otto eccola realizzata!
Ho tagliato dei quadratini di stoffa volutamente irregolari, tutti sui toni dell'azzurro, li ho appoggiati su una fascia di cartoncino beige e li ho fissati cucendo col free motion una lettera per ciascun quadratino fino a formare la scritta "Benvenuto" per una facciata e "Gabriele" per l'altra. Ho poi aggiunto, sempre fissandolo con la macchina da cucire, qualche cuoricino con i ritagli di stoffa avanzati.
Riempita la borsa di regalini, ho poi completato il tutto con una mollettina che tratteneva il bigliettino e due nastrini di chiusura legati ai manici.
Ecco il davanti:
E questo il dietro:
Questo è il bigliettino che ho disegnato a penna (spudoratamente scopiazzato da un'immagine trovata in rete!) e dipinto con gli acquerelli. All'interno ho aggiunto la doppia pagina azzurra su cui abbiamo scritto dedica ed auguri.
Di seguito i particolari delle scritte sulla borsetta, del retro del bigliettino handmade e della mia etichetta applicata sui lati corti della borsa per coprire il marchio pubblicitario:
Per chiudere la borsa ho tagliato due nastrini dallo stesso tessuto con cui ho realizzato il sacchettino ed ho incollato queste due formine, un orsetto ed un ciuccio, che ho realizzato con una pasta simile alla pasta di mais, dipinta poi in velocità con gli acquerelli:
Per finire, l'altra parte dei miei regalini handmade: due angioletti (mio pattern) personalizzati, uno per Gabriele ed uno per il fratellino più grande, Emanuele.

lunedì 25 giugno 2012

Sacchettino asilo per Gabriele

Pochissimi giorni fa è nato il piccolo Gabriele e fra le altre cose ho voluto regalargli qualcosa di fatto a mano e personalizzato. Avendo pochissimo tempo a disposizione ho optato per l'ormai collaudato sacchettino con il nome ricamato, che tornerà sempre utile per l'asilo o anche per la piscina o la ginnastica.
Come stoffa ho utilizzato del cotone a quadretti azzurri e del cotone bianco:
Per il pupazzetto attaccato alla cordina di chiusura ho ripreso il pesciolino del ricamo e gli stessi cotoni giallo e millerighe, più un paio di bottoncini per gli occhi:
Il ricamo è fatto a macchina, per il nome ho scelto l'arancione in modo da restare in tono col pesciolino e per variare un po' dal solito azzurro, mentre per il disegno ecco uno dei miei amati appliquè:

venerdì 22 giugno 2012

Ricamo Tatty Teddy 6: in biblioteca

Il caldo e l'afa continuano imperterriti: l'estate è proprio arrivata, non c'è dubbio! Costrette a restare barricate in casa, io e le bimbe abbiamo fatto rifornimento di libri in biblioteca (quando le ho tesserate, a dicembre, mi hanno detto che erano le più giovani iscritte!!!) e per fortuna loro ne vanno matte e nella sezione piccoli ce ne sono davvero di tutti i tipi: sonori, con le finestrelle, tattili, in movimento...decisamente un valido aiuto per chi come me non ha nè babysitter nè "nonnisitter" a disposizione!
Come noi, anche questo Tatty Teddy si è dato alla lettura, ma forse ha scelto un libro troppo complicato, a giudicare dalla sua espressione!

mercoledì 20 giugno 2012

Tutorial: come allungare un vestitino da bimba diventato troppo corto

Negli ultimi giorni è scoppiato un caldo assurdo (28,5° in casa, oggi!) e sono subito andata all'armadio delle bimbe alla ricerca di qualche capo in più da mettere loro per farle stare un po' più fresche. Fra le cosine che credevo di aver archiviato per sempre dall'anno scorso, è spuntato questo vestitino carinissimo di Hello Kitty che ci è stato regalato appunto la scorsa estate, ma che abbiamo sfruttato poco dato che le bimbe stavano solo sedute, mentre il vestitino rende meglio ed impiccia meno se indossato in piedi. Mi piace molto e le tate ci stavano ancora bene con la pancia, ma dire che era corto era un eufemismo: si vedeva tutto il pannolino anche da in piedi, insomma, davvero troppo osè anche per delle unenni! Che fare? Rassegnarsi? Mai! Ecco allora che il mio cervellino si e' messo in funzione ed ha programmato uno strategico allungamento che doveva però essere rapido e semplice da eseguire, sia perchè andava realizzato con le bimbe intorno e quindi con tempi limitatissimi, sia perchè non sono una sarta nè l'ho mai fatta! Ecco qui il vestitino prima del restyling:
Come prima cosa ho scelto un paio di stoffine che si adattassero ai colori preesistenti in modo da poter dare l'illusione che il vestito fosse nato così: fuxia e bianco a pois mi sembravano adatti, allegri e molto di moda, così ho tagliato 2 fasce misurando ad occhio quale potesse essere la lunghezza giusta della gonnellina una volta finita: diciamo circa 10 cm. Considerando un paio di cm per la cucitura, ho tagliato una fascia (bianca)lunga 12cm moltiplicando x2  in modo da poterla mettere doppia ed evitare così anche di fare orli. La fascia fuxia misura la metà, quindi 5+2cm e poi tutto x2.
Per la lunghezza ho preso quella dell'orlo della gonna + qualche cm (una ventina, ma è proprio il minimo) per poter fare un po' di arricciatura.
Prima di cominciare a cucire ho stirato a metà rovescio contro rovescio ciascuna fascia ed anche un piccolo bordino di circa 1 cm su uno solo dei 2 lati: servirà per unire senza difficoltà le due fasce sul retro dopo aver finito il giro.
A questo punto bisogna arricciare le due fasce: la mia macchina ha la funzione imbastitura, comunque credo sia sufficiente impostare un punto lungo ed allentare la tensione del filo. Sul lato lungo (non quello con la piega, bensì quello dove i due strati di stoffa restano sovrapposti) ho fatto 2 cuciture parallele a distanza di circa mezzo cm (volendo ne basta anche una).
Stando poi attenta a non farmi scappare il filo sopra, ho tirato quello sotto, della bobina, creando un'arricciatura che ho ditribuito in modo uniforme lungo tutta la fascia. Per sapere quanto arricciare ho tirato il filo solo da un lato finchè la fascia è diventata lunga quanto l'orlo della gonna (tutto fatto ad occhio, tenendomi 2-3 cm in più "di sicurezza"!), poi ho riequilibrato il tutto.
Ho scucito l'orlo della gonna:
Dopo averla risvoltata in modo da lavorare avendo davanti la parte interna, e cominciando dalla cucitura centrale posteriore, ho iniziato a fissare con degli spilli le due fasce (tenendo sopra la più corta) al di sotto dell'orlo della gonna. Gli spilli li ho infilati partendo dal dritto della gonna, in modo da poterli sfilare uno a uno appena prima di passarci con la macchina (ho già rotto troppi aghi!).
Arrivata alla fine del giro, ecco a cosa serviva il bordino di 1cm che avevo stirato all'inizio: ad infilarci l'altra estremità della fascia trovandosi così già fatto il lavoro di giuntura! Fissare con uno spillo anche qui.
Ho risvoltato di nuovo il vestitino sul dritto, lasciando le fasce all'interno così come rimangono con gli spilli appena messi, e seguendo il segno lasciato dall'orlo che avevo disfatto, ho cucito in una sola volta tutto insieme. Finito l'orlo, cucire anche la parte in cui le due estremità di ciascuna fascia si sormontano, utilizzando ovviamente un filo della stessa tonalità del tessuto, in modo che non si noti.
Come ultimo passaggio, ho ripiegato verso il basso le due fasce ed ho fatto un'altra cucitura lungo tutto l'orlo della gonna, proprio sul bordo più esterno della parte in jeans, in modo da tenere in posizione le fasce, che altrimenti tornerebbero come nella foto qui sopra. Ecco il risultato finale: tutto sommato credibile, no? L'idea in più, che non ho ancora realizzato, è quella di fare 1-2 fiocchetti con le stesse stoffine, ed applicarli sulla pettorina o sulle bretelline, in modo che il vestitino finito sembri ancora più omogeneo.
Se il lavoro vi sembra troppo impegnativo, tenete presente che io l'ho improvvisato si e no in una mezzoretta con le bimbe sveglie, ed era il primo che facevo, quindi...correte anche voi a scavare negli armadi delle vostre piccoline e via col riciclaggio!!

mercoledì 13 giugno 2012

Set asilo coordinato: sacchettino, asciugamano e tovaglietta americana

Qualche tempo fa la mamma di Asia, una bambina della materna (o scuola dell'infanzia che dir si voglia...ma penso che mi ostinerò a chiamarla "materna"!), mi ha chiesto un set asilo tutto coordinato, ma mi ha dato parecchio da fare perchè non le serviva il solito sacchettino + bavaglino + asciugamano, che si trova già pronto in negozio e poi si può ricamare, bensì un sacchettino + asciugamano + tovaglietta americana a misure ridotte...dove trovare tutto questo in coordinato e con disegni adatti ad una bimba?
Dopo averci riflettuto un po', alla fine mi sono fatta coraggio ed ho detto: "lo faccio io!".
Per il sacchettino ho acquistato un bel cotone verde chiaro con una trama particolare, poi ci ho ricamato a macchina una farfallina appliquè e sempre in appliquè ho aggiunto dei tulipani ed una margherita disegnati in velocità in modo molto stilizzato. Il nome, ricamato a macchina, ha un andamento a onda perchè idealmente è scritto dalla traiettoria di volo della farfallina. a completare il tutto un fiorellino cicciotto appeso al cordino di chiusura:
Per la tovaglietta -la prima che facevo in vita mia- ho ripreso lo stesso disegno un po' più in piccolo ed ho aggiunto come imbottitura della spugna di cotone, in modo che assorbisse il più possibile in caso la bimba rovesciasse il bicchierino d'acqua in asilo.
Qui si nota anche meglio il volo della farfallina ricamato a mano con un punto scritto:
Ultimo pezzo, per me anch'esso una sfida, è stato l'asciugamano: per riprendere gli stessi colori, oltre che il disegno, ho preparato da sola lo sbieco per fare il bordino, ricavandolo sempre dalla stessa stoffina verde.
Ho trovato in rete un sistema elementare ma geniale che permette di preparare quanto sbieco si vuole e soprattutto della larghezza che si preferisce, cosa che invece non è possibile fare con l'apposito attrezzino: basta stirare la striscia di stoffa facendola passare sotto un ago infilato alla giusta misura nel copriasse da stiro, dopo averne ripiegato le estremità verso il centro. Assicuro che è più facile a farsi che a dirsi, ma mi rendo conto che senza immagini sia difficile capire, quindi mi riprometto di postare un tutorial la prossima volta che mi capiterà di farne un'altro. Nel frattempo chi è incuriosita e ne ha bisogno, mi chieda pure maggiori informazioni!
 
Per finire ecco qui la foto d'insieme del set: la mamma di Asia è stata molto contenta, e la bimba pure!!

martedì 5 giugno 2012

Ricamo Tatty Teddy 5: il cappello

Ogni tanto in mezzo a tanta pioggia qualche spiraglio di sole fa capolino fra le nuvole, ed allora quello che ci vuole è un bel cappellino per correre a giocare all'aperto!