IMPORTANTE!!

Spesso ricevo richieste di informazioni sulle mie creazioni attraverso i commenti, ma non mi lasciate un recapito a cui poter rispondere ed io non so come fare! Per raggiungermi ed avere la certezza di ricevere una mia rapidissima risposta, utilizzate il modulo contatti che si apre cliccando sull'icona del topolino Diddl con la corona in testa e la penna in mano: la trovate qui a sinistra nella sidebar! Grazie, vi aspetto!!



lunedì 16 gennaio 2012

Con l'Epifania tutte le decorazioni si tirano via........o no?

Io adoro il Natale. Mi piace proprio. Sono sempre rimasta affascinata dal modo in cui le città si trasformano nel mese di dicembre, riempiendosi di mille lucine, addobbi, palline colorate, fiocchi e rami di abete...e lo stesso succede nelle campagne, dove viaggiare con il buio permette di scorgere anche in lontananza alberi luccicanti che fanno compagnia durante il tragitto.
Quando eravamo piccoli per me e mio fratello era tradizione cercarli dai sedili di dietro durante tutto il periodo delle Feste (in realtà il tutto è nato da un escamotage dei miei per farci stare buoni in auto durante i lunghi viaggi), e vinceva chi ne avvistava di più: arrivavamo a contarne anche 700... in effetti non è che mi sia rassegnata da molto a rinunciare a questa divertente consuetudine, che di certo cercherò di trasmettere alle mie bimbe.
Ormai siamo a metà gennaio, il Natale è archiviato già da una decina di giorni e tutti hanno ormai rimesso in cantina gli scatoloni con le decorazioni...ma io no!
E' da qualche anno che a casa mia l'albero rimane almeno fino a fine mese: inizialmente per mancanza di tempo/voglia di disfarlo, adesso invece proprio per scelta! Anche in questo momento sto scrivendo accompagnata dal brillare delle lucine del mio albero: rendono l'atmosfera così calda e magica che fosse per me le lascerei anche tutto l'anno!
Non avendolo fatto nei tempi canonici, vi presento quindi il mio albero di quest'anno: lucine nuove (ho abbandonato le 6-7 file corte per passare a solo 2 lunghe in modo che i "giochi" e le intermittenze fossero uguali, per evitare l'effetto "albero a pezzi" e "albero discoteca"), la mia solita collezione di angioletti di tutti i tipi, materiali e provenienze, una valanga di snowflakes di ceramica bianca fatti da me, qualche snowman, mollettine a tema, qualche decorazione di stoffa cucita nel corso degli anni, palline sui toni dell'azzurro-blu, in punta un orsetto tenerissimo di pelouche da me trasformato in angelo grazie all'aggiunta di un paio di ali e tutt'attorno una semplicissima fila di perle dorate...più o meno lo stesso di tutti gli ultimi Natali, ma che ci posso fare se mi piace un sacco così?

Qualche rinnovamento però lo abbiamo fatto anche noi: quest'anno abbiamo aggiunto lungo la parete una ghirlanda con la quale ho potuto esporre le palline "speciali" acquistate una per volta in occasione di ciascun Natale festeggiato come marito e moglie...ormai sono 7! Lo scorso anno le avevo disposte così nel sottoscala, ma sulla ghirlanda mi piacciono molto di più! Ecco una visione d'insieme e un paio di particolari...le foto sono orrende, lo so, ma mi dimentico sempre di farle di giorno e se rimandavo ancora si faceva Pasqua!

Per finire vi mostro parte delle calze che abbiamo regalato agli amici (piene di cioccolatini, anche se qui non lo erano ancora!) per la Befana: le ho realizzate in velocità (una mezzoretta ciascuna imponendomi di non essere pignola come al solito), recuperando degli avanzi di stoffe varie (da divano, di pile, cotone...) e qualche disegno country, aggiungendo come tocco di tridimensionalità qualche perlina, particolari in pannolenci e nastrini di passamaneria.