IMPORTANTE!!

Spesso ricevo richieste di informazioni sulle mie creazioni attraverso i commenti, ma non mi lasciate un recapito a cui poter rispondere ed io non so come fare! Per raggiungermi ed avere la certezza di ricevere una mia rapidissima risposta, utilizzate il modulo contatti che si apre cliccando sull'icona del topolino Diddl con la corona in testa e la penna in mano: la trovate qui a sinistra nella sidebar! Grazie, vi aspetto!!



mercoledì 25 marzo 2009

Maglietta rielaborata!

Ieri sera ho partecipato all'ultimo incontro del corso di aggiornamento in asilo: uno dei lavori proposti è stata la decorazione di una maglietta con l'utilizzo di ritagli di stoffe varie e colla per tessuti resistente al lavaggio. Non ci sono state date indicazioni, se non di lasciarsi ispirare dalle stoffe e dalla nostra fantasia...e così ho fatto: ecco la mia opera!! Davanti... ...e dietro, con una piccola apina che svolazza sulla sinistra in basso!
Questi sono un po' di particolari: l'apetta che fa i suoi voli sul davanti, la mia "firma", uno dei fiori e l'ape del retro.
Sono sinceramente rimasta stupita e soddisfatta del mio lavoro: in particolare mi piace il percorso tratteggiato dell'ape che continua sulla manica e poi l'apina anche dietro, dato che di solito il disegno si ferma sul davanti e nella parte del busto. Ho lavorato un po' di fretta (tempo limitato e...1 colla in 6!) e grossolanamente (resterà in asilo come magliettina per la pittura per i bimbi), ma il disegno alla fine mi è piaciuto più del previsto e penso che ne farò una uguale anche per me, cucendo le varie applicazioni, anzichè incollarle, in modo da evitare sfilacciamenti ed essere sicura di ritrovarmela intatta dopo il lavaggio!

lunedì 23 marzo 2009

Gita a Rubbio

Ieri abbiamo deciso di approfittare del bel sole primaverile di questi giorni per andare a fare una piccola gita fuori porta, in montagna dalle parti di Rubbio. Dopo una bella grigliata con polenta ci siamo addentrati un po' nel bosco e ci siamo ritrovati immersi in prati interi di primule ed altri fiori selvatici, che mi sono divertita ad immortalare: ecco qui un'anemone... una primula... altre anemoni... ed infine un mix di fiori, di bacche di pungitopo e di colori!

sabato 21 marzo 2009

Blog Candy di Barbara

Negli ultimi tempi ho avuto modo di incontrare e conoscere un po' Barbara: è una persona eccezionale e che ammiro moltissimo (lei sa perchè!). Oltre ad avere un gran cuore, ha anche le manine d'oro ed io spero di essere la fortunata vincitrice del suo Primo Blog Candy!! Ecco il logo: cliccatelo per correre a partecipare anche voi!

giovedì 19 marzo 2009

Festa del papà

In asilo sono l'unica particolarmente creativa del gruppo, infatti spesso mi vengono delegate questioni relative a disegni sulle vetrate, decorazioni degli ambienti e scenari x le recitine, ma fra tutte le occasioni di dar sfogo al mio estro quella che preferisco è il momento dei lavoretti per le varie ricorrenze. Per il papà non si sa mai cosa inventarsi, anche perchè non possiamo ripetere le idee per via dei fratellini che già sono passati da noi negli anni scorsi. Se a questo aggiungete le capacità limitate (ma stupefacenti!) di bimbi così piccoli, ed il presupposto che il regalo lo devono fare loro e non le maestre, le possibilità sono davvero poche. Fra l'altro nè io nè la mia collega amiamo le cose troppo inutili (soprammobili, cose da appendere) e, immaginando che non tutti i genitori tengano molto in considerazione i lavoretti di scuola dei figli, cerchiamo di inventare regalini che non finiscano subito nel cassetto quando non direttamente in pattumiera! Insomma, per farla breve, quest'anno abbiamo pensato ad un segnalibro a forma di automobile (oggetto caro ai papà quanto ai bimbi!): abbiamo dato le sagome già tagliate nel cartoncino ed i bimbi le hanno colorate in autonomia con gli acquerelli, poi noi abbiamo disegnato i contorni ed i particolari a pennarello e scritto dietro una dedica strappalacrime a nome del bimbo. Per rendere il lavoretto più "importante", lo abbiamo agganciato ad un cartoncino e confezionato col cellophane. Giudicate voi il risultato!

Se fra le visitatrici del mio blog ci sono delle colleghe, mi piacerebbe entrare in contatto con loro ed avere qualche scambio di idee su festine di fine anno, lavoretti, attività, ecc... Cerco inoltre anche canzoncine adatte ai bimbi molto piccoli, se ve ne ricordate della vostra infanzia, i miei cuccioli del nido vi saranno grati x il rinnovo del solito repertorio!!! Dico sul serio!

domenica 15 marzo 2009

Cuscinetti lavanda ricamati

Ieri abbiamo comprato un pigiama per il compleanno della nonna di mio marito e stamattina, al momento di impacchettarlo, mi sono detta: perchè non aggiungerci un tocco di creatività? Mi sono messa al computer ed ho preparato il ricamo dell'iniziale del suo nome con delle roselline che richiamassero il disegno del pigiama. Dopo averlo realizzato ho deciso di usarlo come davanti di un cuscinetto (cm 6x6) portalavanda, aperto dietro con un lembo che sormonta l'altro. Non vi sembrano comprati insieme?! Ci ho anche messo la mia etichettina (prima o poi realizzerò il tutorial per farle, dato che me l'avete già chiesto da settimane!). Già che ero in ballo e che la ragazza del "baratto di Hello Kitty" del post precedente ha la stessa iniziale, ho pensato di farle una sorpresa ricamando un cuscinetto anche per lei, ma con colori diversi (avevo così fretta di immortalarli in una foto, che non li ho nemmeno stirati prima di scattarle...). Adesso devo imparare a mettere meglio il pizzo negli angoli: dritte e suggerimenti saranno ben graditi!

mercoledì 11 marzo 2009

Toppa ricamata di Hello Kitty

In occasione di un "baratto" mi è stato chiesto di realizzare una toppa per abbellire i pantaloni blu di una bimba, così ho sfoderato la mia super Quilt Designer II ed ho realizzato questa Hello Kitty di circa 5x7 cm. Non pensavo che venisse così bene...quasi quasi ne faccio una anche per me!

domenica 8 marzo 2009

Buona Festa della Donna

sabato 7 marzo 2009

Timbro adigraf

Ricordate che stavo partecipando ad un corso di aggiornamento in tema artistico? Bene, tralascio le creazioni meno interessanti e vi propongo invece quella dell'ultima serata a cui ho partecipato: si tratta di un timbro "scolpito" nell'Adigraf. Per chi non conoscesse questo supporto, si tratta di un foglio spesso 3mm di gomma morbida che va disegnato e poi inciso con gli scalpelli (ci sono quelli apposta, ma vanno bene anche quelli per il legno). Non ero nuova a questo genere di lavoro, perciò, mentre le altre partecipanti si sono limitate a semplici forme con pieni-vuoti, io mi sono lanciata in questo disegno (lo riconoscete? E' l'angioletto che compare nel mio profilo, con l'aggiunta di una toppa nel vestitino!) abbastanza cesellato... Le dimensioni sono di circa 7.5x11.5cm. Una volta finito l'intaglio (che nel mio caso andava fatto "in negativo", cioè togliendo le parti non disegnate e lasciando quelle col tratto che delineava l'immagine), anche se -come vedete- mi restano delle correzioni da fare, con un rullo ho passato il colore da stampa (ho scoperto che esiste una serie apposita) sul timbro, poi ci ho appoggiato il foglio di carta e premendolo dappertutto con una pezzetta l'ho fatto aderire ben bene al timbro. Ecco il risultato nella versione con l'inchiostro blu ed in quella rossa.
Mi è avanzato un pezzo di Adigraf della stessa dimensione, quindi fra qualche tempo preparatevi a vedere altri timbri di mia creazione!!
N.B: quando ero alle medie (e già mi frullava in testa il grilletto del "faccio da me") mi sono creata dei timbri da sola, utilizzando al posto dell'Adigraf la gomma dei palloni leggeri, quelli classici con gli esagoni neri che puntualmente si bucavano sulle spine delle rose: è un po' più complicato perchè lo spessore è inferiore e non si possono fare timbri grandi x via della curvatura della gomma, ma il risultato era quello voluto! Provare x credere, e poi fatemi sapere!

venerdì 6 marzo 2009

Altri braccialetti-collane di carta

Mi sono accorta che questa è un'attività che riesco a fare bene davanti alla tv, a tempo perso, così ho cominciato la grande produzione (fino a che non mi tornerà il pallino di qualche altra tecnica!) ed ho realizzato quest'altro braccialetto-collanina con le perle di carta che vi ho insegnato a fare nel tutorial: uno beige, con alcune perline di legno,
uno verde ed un altro verde ma senza perline. In questo caso per mantenere la stessa lunghezza ho dovuto metterci 24 anzichè 18 perle di carta.

giovedì 5 marzo 2009

Fiori per me...e anche per voi

Ringrazio tutte le amiche "telematiche" per le parole di sostegno e l'incoraggiamento che mi stanno dando e voglio dedicare un po' anche a loro questi fiori: ieri ho compiuto gli anni, senza alcuna voglia di festeggiare, ed ho ricevuto ben 2 mazzi , uno da parte di mio marito (le rose), l'altro dalla suocera. Eccoli al loro arrivo, con l'aggiunta di qualche particolare, ed una volta "spogliati" e sistemati nei vasi...beh, le rose sono finite in un annaffiatoio che penso riconoscerete in molte, ma a me piace usarlo anche come vaso e mi sembrava che i colori si abbinassero alla perfezione! Non vi dico che profumo avevo ieri in casa!

mercoledì 4 marzo 2009

Tutorial perline di carta

Questo non è per niente un bel momento per me ed il fatto di essere a casa da sola in convalescenza non mi aiuta, perciò ho pensato di spendere un po' di tempo per realizzare un tutorial che volevo postarvi da un po': serve per realizzare le "perline" per creare dei bijoux -a mio parere molto carini- con una spesa minima ed una materia prima che possedete sicuramente tutte in abbondanza...la carta di giornale! Ecco qui i passaggi passo passo:

1. Per prima cosa dovete decidere di che colore volete le perle, ed in base a quello scegliere un foglio di giornale. La carta non dev'essere pesante nè troppo patinata, altrimenti le perle sembreranno meno reali e sveleranno più facilmente la loro origine! Non importa se ci sono scritte, mentre vi consiglio di preferire le pagine con parecchie sfumature e magari un po' di nero e bianco oltre al colore scelto. Come primo esperimento vi suggerisco una pagina con una foto che ha tutti i toni del bianco-grigio-nero, oppure quelli del marrone-beige-oro: in particolare quest'ultima vi darà un effetto legno o conchiglia molto credibile!

2. Ora dovete tagliare una striscia di 15 cm, facendo in modo di centrare la parte del foglio che più vi interessa, e da questa tagliare poi con il taglierino tanti triangoli isosceli (mi raccomando, non rettangoli! La punta dev'essere al centro!) alti 15 cm e con la base di 2 cm. La misura della base vi darà poi la larghezza delle perle, perciò potete poi scegliere di farle più piccole o più larghe in base alle vostre preferenze (in tal caso dovrete probabilmente modificare anche l'altezza in proporzione).

3. Prendete uno stuzzicadenti lungo ed utilizzatelo per aiutarvi ad arrotolare i triangolini di carta (ovviamente tenete all'esterno la parte che vi interessa): partite dalla base più larga e state vicine alla punta dello stuzzicadenti, per non aver problemi poi a sfilare la perla. Cercate di arrotolarla abbastanza stretta e di tenere la punta sempre al centro: casomai potete riaggiustare il tutto man mano che arrotolate spostando con leggerezza la parte più spessa a destra o sinistra.

4. Quando siete a 2-3 cm dalla fine, sporcate la punta con un po' di colla (io uso la vinilica, che tiene bene e soprattutto una volta asciutta rimane trasparen-te) e non preoccupa-tevi di sporcare la perla se ne mettete un po' di più, anzi: servirà a rafforzarla.

5. Ecco qua le perle necessarie per fare una collana di media lunghezza: per realizzare quelle di questo tutorial io ne creo 18 per ciascuna.

6. Per fissarle meglio e soprattutto per proteggerle un po' dall'usura e dall'umidità (anche se ho testato personalmente la resistenza di anni anche senza "trattamento"), do una spruzzata di vernice acrilica trasparente. Io uso l'opaca. Per non sprecarne troppa e non spruzzare troppo in giro, mi aiuto con un filo di ferro sottile su cui infilo le perle e che poi piego un po' a spirale in modo non solo da prenderle tutte con una spruzzata, ma anche da bloccarle per quando le giro per verniciare l'altro lato.

    7. Una volta asciutte le assemblo con un filo di nylon elastico alternandole a perline di vetro, plastica o legno a seconda dei colori e questo è il risultato: collana...
    ...o braccialetto se incrociato 3 volte!
    Che ve ne pare del risultato? Un paio di anni fa ho usato queste collanine per fare dei pensierini di Natale e tuttora le vedo addosso alle mie amiche, che mi hanno anche chiesto come poterle riprodurre: soddisfazione! Spero che questo tutorial sia abbastanza chiaro e vi possa essere utile, altrimenti...chiedete pure!

    martedì 3 marzo 2009

    Dedicato ai nostri 3 angioletti

    Avremmo voluto conoscervi e passare molto, molto più tempo con voi...ma resterete sempre nel nostro cuore, perchè nonostante tutto, e da quel brevissimo tempo, vi abbiamo amati più di noi stessi. mamma e papà.